Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Inn Vet Med 2(6) | settembre 2004

Dermatopatie da ipersensibilità: una visione clinica attuale

Contenuti
Inquadramento clinico: cenni di epidemiologia, caratterizzazione delle principali sostanze allergizzanti.
Manifestazioni cliniche primarie: dermatite atopica, ipersensibilità alimentare, dermatite allergica da pulci, reazioni avverse alle punture di insetto, dermatite allergica da contatto.
Manifestazioni cliniche secondarie: piodermiti e pododermatiti, dermatite miliare, dermatite da Malassezia, complesso del granuloma eosinofilico. Complicanze extracutanee: otite esterna e congiuntivite.
Segni e sintomi primari: il prurito.
Segni e sintomi secondari; a) alterazioni della barriera cutanea: lichenificazione, iperidrosi, secchezza, iperpigmentazione; b) alterazioni pilo-sebacee: alopecia e seborrea.
Iter diagnostico: criteri diagnostici per la dermatite atopica, algoritmi diagnostici orientati al prurito.
Patogenesi: il mastocita nelle fasi precoci e tardive dell’ipersensibilità cutanea; i meccanismi di disepitelizzazione e sovrainfezione.
Terapia del prurito in soggetti con dermatite atopica: a) terapie tradizionali: glucocorticoidi, anti-istaminici, acidi grassi; b) nuove terapie: sistemiche (ciclosporina, pentossifillina, misoprostolo, plamidrol) e topiche (capsaicina, tacrolimo). Terapia delle infezioni secondarie: clindamicina, sulfonamidi potenzate, fluorochinoloni, miconazolo e chetoconazolo.

Autori
Rosanna Marsella

Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy