Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Rapporto Banfield: in aumento la malattia parodontale

Dal 2006 ad oggi la prevalenza della malattia parodontale è aumentata più del 12% nel cane e più del 10% nel gatto. Lo afferma il rapporto 2011 di Salute animale del Banfield Hospital.

Rapporto Banfield: in aumento la malattia parodontale

L’analisi 2011 della rete “Banfield” di cliniche veterinarie americane è stata condotta su un indotto di due milioni di cani e 450.000 gatti, ed ha preso in considerazione le sei malattie “chiave” dei piccoli animali: il diabete mellito, la filariosi cardiopolmonare, le malattie della bocca, l’otite esterna e le infestazioni da ecto- ed endoparassiti.
Il report appena pubblicato punta, in particolare, il dito sull’incremento di prevalenza delle malattie dentali: una nicchia clinica caratterizzata da un trend di prevalenza in costante crescita, tanto da aumentare, nell’arco del quinquennio 2006-2010, del 12,3% nel cane e del 10,2% nel gatto. La malattia parodontale, e le cause che la scatenano (placca e tartaro), rimangono saldamente al vertice della classifica delle prime dieci diagnosi sia nei cani di tutte le taglie che nei gatti.
Un’analisi dettagliata quella del Banfield Hospital che, oltre a riportare la prevalenza della malattia parodontale in rapporto all’area geografica statunitense, individua anche le cinque razze più “a rischio” di parodontopatia: il barbone toy, lo Yorkshire Terrier, il Maltese, il Volpino di Pomerania ed il Pastore delle Shetland.
Sono chiare le raccomandazioni che il gruppo dei medici veterinari “Banfield” fa seguire alle statistiche del rapporto: regolari controlli veterinari; profilassi dentale periodica, specie dopo i due anni di età; cure domiciliari preventive, con spazzolatura dei denti, almeno due volte alla settimana, controllo dell’alimentazione, giochi e supplementi atti a controllare la deposizione di placca e tartaro.
Preoccupante anche l’aumento di prevalenza del diabete, con un tasso di crescita del 32% nel cane e del 16% nel gatto. Il consiglio dei veterinari “Banfield”? Visite regolari e controllo dei fattori di rischio come obesità ed alimentazione errata. E, ci permettiamo di aggiungere, anche controllo del cavo orale, stante il legame causale tra malattia parodontale e diabete, pienamente dimostrato in dentistica umana.

Scarica il report da
http://www.banfield.com/Pet-Owners/Pet-Health/Downloads/Stat…

© 2011 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy