Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Ti voglio bene… anche se mordi

I proprietari morsi dai loro cani si dimostrano più predisposti verso i loro animali da compagnia rispetto a quelli che non sono mai stati aggrediti. A dimostrarlo è uno studio internazionale.

Ti voglio bene… anche se mordi

Tre sono gli obiettivi dello studio condotto in contemporanea a Milano, Barcellona ed Edimburgo: progettare e validare un questionario utile a valutare l’atteggiamento di bambini ed adulti verso i cani; verificare se tale atteggiamento presenta delle differenze tra i vari Paesi; analizzare se l’“empatia” tra uomo e cane viene influenzata dall’esperienza individuale, tra cui anche quella di essere stata vittima di morsi e/o aggressioni da parte del proprio animale da compagnia.
In base a due diversi tipi di questionari, somministrati rispettivamente a 104 bambini di 4-5 anni di età e a 120 universitari di età compresa tra i 19 ed i 27 anni, è emerso che:
– l’atteggiamento dei bambini nei confronti dei loro animali è influenzato non solo dalla personale esperienza, ma anche dal modo con cui i genitori trattano il cane di famiglia;
– nei tre Paesi indagati si rileva un atteggiamento generalmente positivo verso i cani, con nessuna sostanziale differenza tra un territorio e l’altro;
– chi possiede un cane ha un atteggiamento di maggior predisposizione rispetto a chi non ha mai sperimentato la convivenza ravvicinata con un animale da compagnia. E questo divario è particolarmente accentuato nei bambini: a significare che il contatto diretto con l’animale da compagnia ha una parte importante nel forgiare l’atteggiamento, anche futuro, verso i cani.
Il dato più sorprendente emerso dall’indagine è comunque che chi è stato morso dal cane non sviluppa un atteggiamento di avversione nei confronti dell’animale. Anzi: rimane ancora più predisposto verso di lui rispetto a chi non ha mai subito alcuna aggressione.
Certo: essere più predisposti verso un cane aumenta anche il rischio di subire dei morsi. Il che significa che, per diminuire le occasioni di aggressività, un buon punto di partenza è quello di educare chi, pur essendo naturalmente propenso al contatto con l’animale da compagnia, pur tuttavia non sa ancora gestirlo in modo adeguato e sicuro.

Lakestani N, Donaldson ML, Verga M, Waran N. Attitudes of children and adults to dogs in Italy, Spain and the United Kingdom. J Vet Behav 2011; 6(2): 121-129

© 2011 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy